Palla Pillotta

La Partita

La grande particolarita’ che cottraddistingue il Corteo Storico del Galluzzo dai Cortei di tutta Italia e’ il gioco della Palla Pillotta che e’ del tutto simile al Calcio Storico Fiorentino.

Il Trofeo di tale disputa e’ uno stendardo dove raffigurato campeggia il Gallo simbolo della Podesteria del Galluzzo.

La disputa si gioca in una campo di mt.60 di lunghezza per mt.30 dove sono poste le due porte per tutta la larghezza. Vengono schierate due squadre composte da 27 giocatori ciascuna con 5 portieri per squadra.

Le squadre si contendono la “caccia” che non e’ altro che depore la palla nella rete avversaria. Il punto viene annunciato dal cannoniere che sparera’ un colpo a salve in segno di giubilo, ad ogni caccia le squadre invertono il campo.

Una caccia mancata cioe’ una palla tirata fuori dalla rete, da diritto a mezzo punto per gli avversari.

La giocata ha una durata di 60 minuti e viene interrotta solo in caso di “caccia” oppure per la palla che viene trattenuta da una mischia.

A sovraintendere a tale dipartita ci sono un Giudice di Campo e due Giudici di lineas, che hanno l’arduo compito di far rispettare le pochissime regole del gioco.